ANNIE OAKLEY
LA PISTOLERA PIU’ PRECISA DEL WEST

pubblicato in: The Giants | 0

Cari amici, il mondo del West, oltre ad essere caratterizzato dalle musiche da voi tanto apprezzate, come è noto si avvale di personaggi leggendari, resi noti in Europa e nel resto del globo soprattutto in funzione della filmografia.

Per cui la rubrica ‘The Giants’ si arricchisce con una serie di profili riguardanti figure che hanno contrassegnato la storia dell’Ovest Americano.

Per motivi di galanteria e gentilezza, questo nuovo filone si inaugura con una donna, una vera superstar famosa per la sua abilità nell’uso delle armi.

Si tratta di Annie Oakley Mozee (1859 – 1926). Dopo la metà dell’Ottocento, nelle rigogliose foreste dell’Ohio, iniziò giovanissima a sparare con fucile ad avancarica. Una passione che all’età di soli 18 anni la rese famosa.

Nel 1877 superò infatti il celebre campione di tiro Frank Butler in una gara svoltasi a Cincinnati. Butler rimase allibito dalla sua bravura tanto da innamorarsene e di sposarla. Incantato dalle sue qualità di donna e di tiratrice, Butler la fece partecipare al ‘Wild West Show’ organizzato da Buffalo Bill. Grazie a quello spettacolo Annie divenne un mito vivente, e prese parte ad applauditissime manifestazioni non solo in America ma anche in Europa, dove, con un colpo di pistola fece cadere a terra la sigaretta che il giovane Kaiser Guglielmo II teneva tra le labbra.

Dopo la sua scomparsa, Annie Oakley venne immortalata da Ethel Merman nel suo musical ‘Annie get your gun’. Ma non finisce qui. Da quando fece la sua apparizione come campionessa di tiro, i cowboys denominarono i loro scontrini ferroviari ‘Annie Oakley’, perché il controllore bucava quei biglietti con una sicurezza pari a quella con cui Annie sapeva colpire un bersaglio: grande o piccolo che fosse, meglio se particolarmente difficile da centrare.

 

Il Texano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *