La Country Music All Of Fame

pubblicato in: The Giants | 0

La Country Music Hall of Fame and Museum è senza alcun dubbio il più interessante museo di Nashville (Tennessee) interamente dedicato alla Musica Country.
Nonostante l’aspetto del palazzo che la ospita, che richiama vagamente la forma di un granaio in cemento, questa istituzione si è costruita una nomea di fama mondiale per il genere musicale da noi amato.
Fondata nel 1967, e accreditata dall’American Association of Museums, la Hall of Fame attrae circa 500 mila visitatori ogni anno. Sito in Music Row, all’incrocio con Music Square East, questo museo possiede una straordinaria collezione di oggetti relativi ai più famosi artisti Country non solo di ieri ma anche di oggi, eletti ogni anno, in base alla loro carriera, al prestigioso riconoscimento di ‘Hall Famers’.
Nelle varie vetrine sono esposti pezzi unici e introvabili altrove, facenti parte di una collezione di grande valore documentario. Si tratta ad esempio di alcuni oggetti personali appartenuti a Patsy Cline, e rinvenuti fra i rottami dell’aereo su cui perse la vita.
Poi interessanti curiosità, quali ad esempio testi di canzoni scritte divenute ballate fra le più note della storia del Country. A Dolly Parton e Johnny Cash, solo per citare due tra i personaggi più conosciuti ed apprezzati Hall Farmers, sono dedicate molte parti dell’esposizione, che hanno lo scopo di far conoscere questi grandi artisti anche sotto il profilo umano e caratteriale.
Non mancano abiti di scena, strumenti musicali firmati dai rispettivi proprietari, ritratti fotografici e statue raffiguranti ciascun artista. Un tour davvero incredibile!
All’interno del museo è inclusa anche una visita al leggendario Studio B, trasformato in auditorium, dove si esibì anche Elvis Presley agli esordi della sua carriera, ma che rimane indissolubilmente legato alla produzione discografica Country.
Chi ha l’opportunità di visitare questa autentica pietra miliare targata Nashville, ne rimane affascinato, e si accorgerà di riascoltare i brani musicali a lui preferiti con un sapore nuovo.
Perché vivere l’arte delle sette note con una nuova conoscenza esperienziale significa riscoprirne molti aspetti insoliti e straordinari.

 

Il Texano